Vinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo Slider

CAMBIARE CONTO CORRENTE SARA' PIU' FACILE E SENZA SPESE

E' stato approvato un emendamento dalla Camera che prevede importanti novità sul trasferiento dei conti correnti.

Sarà infatti più semplice, più veloce e senza spese poter trasferire il proprio conto corrente da una banca all'altra.

Le novità:

- fino ad un massimo di 12 giorni lavorativi per il trasferimento;

La vecchia banca avrà tempo al massimo 12 giorni lavorativi per chiudere il conto corrente e trasferire, tramite sistema interbancario, al nuovo istituto non solo le somme depositate ma anche tutte le informazioni inerente gli ordini di pagamento e di incasso. Evitando così il rischio di perdere delle scadenze di pagamento. La procedura dovrà essere fatta semplicemente all'atto di apertura del nuovo conto. Sarà infatti la nuova banca a far firmare la documentazione necessaria al cliente che dovrà solo indicare la data dalla quale intende far partire gli ordini permandentii di bonifico e gli addebiti diretti.

- rimborso assicurato;

Sono previste delle sanzioni alle banche che non rispettino le tempistiche da 5.160 euro a 64.555 euro, oltre al diritto di rimborso  per il disagio subito. Il rimborso dovrà essere automatico e quindi senza la necessità di aprire un contenzioso con la banca. Dovremmo aspettare un decreto del Ministero dell'Economia per i dettagli dell'indenizzo che dovrebbe essere emanato entro 4 mesi dall'entrata in vigore della legge e dunque circa verso fine luglio;

- nessuna spesa di tenuta conto;

La vecchia banca non potrà più addebitare le spese di tenuta conto dalla data nella quale il cliente chiede il trasferimento delle conto stesso. Nel caso vi siano spese per dei servizi fatturate periodicamente, queste dovranno essere applicate in misura proporzionale per il periodo precedente al recesso e, nel caso in cui siano state già pagate anticipatamente, dovranno essere rimborsate sempre in maniera proporzionale.

- tre mesi per adeguarsi;

Le banche hanno chiesto ed ottenuto un periodo di tre mesi per adeguarsi. Dovremmo attendere qundi 90 giorni per poter trasferire facilmente e senza spese i conti correnti e entro questi tempi potremmo inoltre trasferire autonomamente anche i titoli contenuti nei dossier che potranno essere spostati presso la nuova banca con la sola semplice firma su un modulo senza alcuna spesa.

BANCHE: Secondo l'Antitrust ci sarebbero spazi per ridurre i costi e migliorare i servizi dei conti correnti

Roma 12 settembre 2013

Secondo l'indagine dell'Antitrust avviata nel marzo del 2011 per verificare l'evoluzione dei costi dei conti correnti rispetto al 2007, l'anno dell'ultima verifica, emergono prezzi in calo solo per talune tipologie di correntisti e solo per  determinati periodi.

Ci sono ancora ostacoli al pieno dispiegarsi della concorrenza nel settore bancario che impediscono una riduzione dei prezzi a vantaggio del consumatorie finale e un aumento della mobilità della domanda. E' la conclusione alla quale giunge l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato che segnala la possibilità di ottenere risparmi fino a 180 euro nei costi della tenuta dei conti correnti .

ALLO SPORTELLO PREZZI IN CALO SOLO PER I GIOVANI

Una sostaziale riduzione dei prezzi mediani, relativamente ai conti correnti allo sportello, si è verificata esclusivamente per i giovani (-19%) mentre una discesa meno rilevante si è registrata per le famiglie e i pensionati con operatività minore (rispettivamente -2,8% -3,6%), anche se considerando il valore assoluto dell'ISC, tali diminuzioni non risultano essere di particolare rilievo. Al contrario i costi salgono, soprattutto per alcuni profili, nelle banche di maggiori dimensioni, dove si concentra il 70 % dei conti xcorrenti. I prezzi di tenuta e movimentazione di un C/C sono compresi, a seconda dell'utilizzo (quindi in funzione del prfilo di correntista) tra un minimo di 53 ad un amssimo di 111 euro.

PIU' CONVENIENTI I CONTI ON LINE

L'indagine conferma la convenienza (-30%) dei conti correnti online rispetto a quelli tradizionali in termini assoluti con punte che superano il 40 % per i giovani e le famiglie e i pensionati con operatività maggiore.

MOBILITA' ANCORA BASSA

Il tasso di mobilità dei correntisti, che rappresenta l'incidenza dei conti correnti accesi ed esitnti sul totale, risulta compreso tra il 10 % e il 12 %.  [.]

Ne deriva un elevato grado di dispersione dei prezzi: per i conti allo sportello, la differenza tra il prezzo massimo e minimo è almeno di 100 euro ma può superare i 150 euro fino ad arrivare a 180 euro, a secondo del profilo del correntista.

Nonostante queste differenziazioni il grado di fidelizzazione della clientela resta molto elevato ed è bassa la tendenza a rinegoziare le condizioni anche all'interno della banca.

NON DECOLLA IL CONTO DI BASE

I risultati dell'indagine mostrano che la diffusione del Conto di Base, nato dall'iniziativa del Governo nel 2011 per favorire la lotta al contante e l'inclusione finanziaria, è del tutto trascurabile: largamente inferiore all'1% sul totale dei corentisti di ogni banca, con banche prive di correntisti con tale servizo di base. Pesano sul mancato decollo l'opacità delle condizioni dell'offerta e la struttura del prezzo non immediatamente calcolabile. [..]

GLI INTERVENTI NECESSARI

Secondo l'Antitrust, per intensificare le dinamiche competitive virtuose finalizzate alla riduzione dei prezzi e all'aumento del benessere dei consumatori occorre muoversi lungo tre direttici.

  1. migliorare il grado di trasparenza delle informazioni. Vanno in particolare ripensate le forme di comunicazione dell'ISC, indicatore sintetico di costo . [..] Le banche dovrebebro essere obbligate a comunicare alla propria clientela, almeno annualmente e con adeguata evidenza grafica, i nuovo conti disponibili informandola dell'esistenza di offerte a condizioni migliori. Andrebbero infine svilluppati uno o più motori  di ricerca indipendenti dalle banche che consentano il confronto tra conti diversi.
  2. tagliare il legame esistente tra conto corrente e altri servizi bancari. In particolare, secondo l'Autorità, occorre garantire l'elimimazione di tutti i vincoli , contrattuali o di fatto, non necessari tra conto corrente e altri servizi,, quali mutuo, risparmio amministrativo e polizze assicurative. Sui fogli informativi e sulle comunicazioni periodiche le banche dovranno chiarire che per avere i servizi bancari accessori non occorre avere obbligatoriamente il conto corrente presso la banca.

ridurre i tempi di chiusura del conto corrente.L'Antitrust proprone di rendere obbligatoria la chiusura del conto entro 15 giorni, in linea con quanto previsto dalla proprosta di direttiva comunitaria. [..} 

Fonte www.agcm.com

 

Informazioni e consulenza presso il nostro ufficio

 

AECI Associazione Europea Consumatori Indipendenti

A.E.C.I. associazione europea consumatori indipendenti nasce nel 2003 con l'obiettivo esclusivo di tutelare, difendere e informare il consumatore a 360°, così come stabilito dalla legge 281/98, in chiave moderna e nuova.

Per Stauto, A.E.C.I. è indipendente, apatuca, aconfessionale, laica, democratica e opera senza fini di lucro, ispirando la propria attività ai principi dei trattati istitutivi della Comunità Europea.

A.E.C. I. persegue obiettivi di solidarietà e promozione sociale , attività di sostegno, fomrazione e informazione a favore di chi è svantaggiato per condizioni fisiche, psichiche, economiche , sociali o familiari.

La tutela e difesa del consumatore è realizzata a livello nazionale ed è radicata nel terriotoria grazie alle sedi regionali e provinciali in forma individuale (attraverso gli sportelli locali) o in forma collettiva (rapporti con  Istituzioni, Enti locali, grandio società di servizi).

Il gruppo di lavoro di A.E.C. I. è composto da professionisti, avvocati e commercialisti che hannio deciso di mettere la propria decennale esperienzsa al servizio della tutela e difesa del consumatore.

L'attività di A.E.C.I. si riassume nelle seguenti aree tematiche:

  1. Capillare campagna di informazione sui principali argomenti di interesse pubblico: educazione al consumo, erogazione di servizi a favore del cittadino da parte di enti e amministrazioni pubbliche, sicurezza e qualità dei prodotti  e servizi ecc..
  2. Difesa del consumatore per controversie che riguardabni a 360 ° la vita quotidiana: utenze domestiche, finanziamenti, mutui, rapporti con le banchem con il condominio, iscrizioni al CRIF, locazioni, prodotti difettosim pubblicità ingannevole, ecc...ù
  3. Assistenza legale, stragiudiziale e in sede conciliativa;
  4. Assistenza Fiscale (non tutte le sedi): sportello CAF per 730, F24, ISEE, RED, ecc...

Nelle sedi A.E.C.I. puoi trovare assistenza e consukenza sui seguenti argomenti:

  • utenze e servizi domestici (telefono, acqua, gas ed energia elettrica);
  • tariffe e qualità dei servizi;
  • banche, assicurazioni, credito al consumo, usura;
  • mediazione finanziaria e creditizia;
  • trasporti (ferrovie, aerei, autobus ecc..)
  • condominio e multiproprietà/locazioni;
  • lavori artigianali (riparazioni, lavori domestici, tintorie ecc..);
  • incidenti domestici e sicurezza sui prodotti;
  • acquisti fuori dai locali commerciali - televendite e vendite a distanza, concorsi e operazioni a premi, prezzi, saldi;
  • alimentazione e salute (frodi alimentari e commerciali);
  • pubblicità ingannevole;
  • viaggi e turismo;
  • contratti e clausole vessatorie;
  • rifiuti e ambiente;
  • farmacia e sanità;
  • gestione infortunistica e tutela del lavoro;
  • pratiche INPS e INAIL;
  • CAF - Centro Assistenza Fiscale ;
  • Contenzioso tribunale e fiscale;
  • Servizi per immigrati;

SI RICEVE SOLO SU APPUNTAMENTO PRESSO LO SPORTELLO DI:

 

 

Verifica

della documentazione necessaria al Cliente per l’invio della domanda di finanziamento, nel rispetto delle normative e della privacy.

Canalizzazione

diretta delle pratiche all’Istituto bancario/di credito che è più adeguato per la concessione del finanziamento.

Supporto

alla predisposizione della documentazione contrattuale e assistenza al Cliente in tutte le fasi pre e post contrattuali.