Pignoramento e Cessione del V°

Il Pignoramento delle Stipendio è la forma tipica di Pignoramento presso Terzi; il debitore, per soddisfare il proprio debito verso il creditore che procede al recupero, si avvale a sua volta nei confronti di un altro soggetto , detto appunto Terzo.

La Cessione del Quinto dello Stipendio/pensione è invece una particolare forma di prestitio personale cje prevede il rimborso tramite trattenuta della rata direttamente sullo stipendio o sulla pensione.

L'articolo 1 della Legge 180/50 sulla Cessione dello Stipendio dispone l'impignorabilità e l'insequestrabilità di tutti gli stipendi , ma già da tempo, secondo varie sentenze della Corte Costituzionale è stata abolita la regola assoluta di impignorabilità. La finanziaria 2005 inoltre, con la legge 311/04, ha disposto alcune eccessioni. E' pignorabile lo stipendio sia di dipendenti pubblici che privati nonchè di pensionati nei seguenti casi (art. 2):

1) per i debiti riguardanti alimenti dovuti per legge, è prevista la pignorabilità nella misura di 1/3 al netto delle ritenute;

2) per i debito verso lo Stato , enti, imprese cui il debitore è assunto e  riguardante  il rapporto di lavoro, la pignorabilità è consentita nel limite di 1/5 al netto delle ritenute;

3) per i debiti tributari verso lo Stato, Comune, Province . la pignorabilità è possibile entro 1/5 al netto delle ritenute;

Nei casi in cui ricorrano contemporaneamente il punto 2 e 3, il pignoramento non può superare il quinto della quota totale dello stipendio, mentre se concorre anche il punto 1, questo non potrà superare la metà dello stipendio al netto delle ritenute.

Da quanto sopra, il pignoramento del quinto dello stipendio dovrebbe essere possibile quindi, solo per il recupero dei debiti erariali, cui delegato alla riscossione è Equitalia, tuttavia, l'art 545 del codice di procedura civile precisa che; "le somme dovute dai privati a titolo di stipendio, di salario o di altra indennità relative al rapporto di lavoro o di impiego ...possono essere pignorate nella misura di 1/5 per i tributi dovuti allo Stato, alle Province e ai Comuni, ed in eguale misura per ogni altro credito.

Per ogni altro credito dunque, l'applicazione è prevista nella misura massima di 1/5 . In caso di debiti pregressi nei confronti di una Banca o Fianziaria, questa  ad esempio potrebbe rivalersi sul quinto dello stipendio del suo debitore.

La legge prevede la coesistenza in busta di cessione e di pignoramento, in ogni caso però, la riduzione della retribuzione netta non può essere maggiore di 2/5 ((Art. 68 DPR 180/5).

Chi ha già in corso un pignoramento può quindi richiedere un prestito con cessione, a patto che vengano rispettati i limiti descritti.

Il Decreto Fiscale 25 Febbraio 2012 e nuovi limiti

Novità importanti quelle introdotte dal Decreto Fiscale 2012 anche in materia di pignoramento dello stipendio e pensioni.

La novità riguarda l'introduzione di nuovi limiti alla pignorabilità inferiorie a quelli fisssati dal codice civile, per debiti erariali minori o uguali a 5000 €.

In particolare, per i debiti esattoriali:

- fino a 2000 euro la quota massima pignorabile è pari a 1/10 dello stipendio o pensione netta;

- compresi tra 2000 e 5000 euro , la quota massima pignorabile è pari ad 1/7 ;

- superiore a 5000 euro la quota massima pignorabile resta quella prevista dalla legge e cioè 1/5.

Per i debiti di altra natura, quindi verso le banche, finanziarie o terzi, la quota pignorabile resta pari a 1/5.

 

Hai bisogno di una consulenza?

  1. invia la tua documentazione tramite email a : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ;
  2. attendi la valutazione GRATUITA da parte del nostro staff;
  3. chiedi un preventivo per l'assistenza;
  4. DECIDI SE FARTI ASSISTERE DALLO STUDIO OMNIA SERVICE accetttando il preventivo;
  5. chiama per fissare un appuntamento al n. 0437 932970

Verifica

della documentazione necessaria al Cliente per l’invio della domanda di finanziamento, nel rispetto delle normative e della privacy.

Canalizzazione

diretta delle pratiche all’Istituto bancario/di credito che è più adeguato per la concessione del finanziamento.

Supporto

alla predisposizione della documentazione contrattuale e assistenza al Cliente in tutte le fasi pre e post contrattuali.